Prima o poi nella vita di tutti arriva il momento in cui ci si trova di fronte ad un diamante da acquistare. Per l’anello di fidanzamento, per il rinnovo dei voti nuziali, o anche solamente perché ci piace e vogliamo un nuovo gioiello da indossare. È bene quindi quando ci si sta apprestando ad acquistarlo avere bene in mente alcuni fattori che possono incidere in modo più o meno importante sul loro valore e quindi sul loro prezzo.
Quando si acquista un diamante bisogna controllare che rispetti tutte le caratteristiche per cui ci sta venendo venduto. È un lavoro molto complesso perché nessuno possiede le conoscenze per capire quante impurità ha, la precisa gradazione di colore e così via. Bisogna quindi affidarsi ad enti ed istituti conosciuti in tutto il mondo, con una reputazione inattaccabile che certificano i diamanti. Essendo la vendita di diamanti certificati un argomento abbastanza delicato bisogna affidarsi solamente ai migliori professionisti che possono garantire etica e garanzie di qualità.
Vendita di Diamanti certificati, cosa guardare

Come abbiamo già accennato la vendita di diamanti certificati deve rispettare le più severe regole, in modo da soddisfare in pieno il cliente e permettergli di possedere un vero diamante che risponde a tutte le caratteristiche per cui è stato comprato. Di seguito sono riportate le tre principali caratteristiche che vengono analizzate prima di mettere in vendita i diamanti certificati:
· Taglio. Il taglio è la prima cosa che vediamo in un diamante. È anche una delle poche cose su cui si è già abbastanza decisi quando si va in gioielleria, ma è in ogni caso salutare conoscere bene i principali tagli dei diamanti. Infatti solo conoscendoli si può capire se il classico taglio brillante non è ciò che fa al caso nostro e magari preferiamo un taglio mazzarino e un taglio a goccia. Molto importante è anche capire se il diamante lo vogliamo incastonare in un anello, in una collana, in un bracciale o in degli orecchini.
· Colore. la seconda caratteristica che salta all’occhio a uno sguardo più attento è quella del colore. Infatti osservando in modo più oculato il diamante certificato si possono notare delle sfumature di colore che possono arrivare fino al nero. Il colore del diamante dipende da sostanze che legate al carbonio ne determinano un cambiamento di colore. ma non dobbiamo solamente parlare dei diamanti cosiddetti colorati, ma anche dei diamanti trasparenti che possono essere più o meno bianchi, più o meno riflettenti
· Purezza. Un altro fattore che determina con molta incidenza il valore di un diamante è quello della purezza. Un diamante infatti può includere alcune impurità che possono essere viste anche a occhio nudo, stiamo parlando ovviamente di quelle più vistose.