La produzione di vini bianchi italiani è famosa in tutto il mondo per la qualità dei prodotti che vengono realizzati in diverse regioni. In particolare, spiccano i vini bianchi piemontesi che si contraddistinguono per i loro marchi DOC, IGT e DOCG, che vengono conquistati per una produzione longeva ed ottimale. Questi vini sono apprezzati in tutt'Italia, vengono prodotti per lo più nelle città di Alessandria, Vercelli, Novara, Cuneo, Asti e Torino.

I principali vini bianchi piemontesi

Tra i principali vini bianchi piemontesi, c'è l'Arneis. Questo vino viene prodotto nel vitigno omonimo ed ha un sapore elegante e tannico, ed è ottimale per il pesce, mentre nella sua versione spumante viene servito come aperitivo. Inoltre, in Piemonte tra i vini rossi, non si può non nominare l'Asti o l'Asti Spumante, che è un vino spumantizzato molto brillante e aromatizzato, vagamente dolce. Viene considerato un vino bianco spumante dolce DOCG da utilizzare soprattutto a fine pasto. Invece il vino Colli Tortonesi, esiste in varie tipologie ed è adatto per l'aperitivo o da abbinare al pesce mentre, l'Erbaluce di Caluso è innanzitutto un vino da fine pasto o da utilizzare per il dessert nelle sua versione passito. C'è anche il Gavi cortese, da sapore gradevole e frizzante molto fresco e genuino, adatto per aperitivi o per il pesce. Immancabile, anche il Moscato d'Asti che ha un sapore gradevole ed è quasi sempre asciutto, disponibile anche nella sua versione frizzante ed è ideale per i dolci. Tra i vini bianchi piemontesi, spicca anche lo Strevi, che viene prodotto in provincia di Alessandria e deve invecchiare almeno due anni riuscendo ad entrare nella categoria del Passito e quindi, configurandosi come vino ottimale soprattutto per la fine di un ricco pasto. Infine, tra i principali vini bianchi piemontesi spicca il Timorasso, che viene prodotto dell'omonimo vitigno ed ha un sapore fragrante, ma molto armonico, che deve invecchiare almeno 13 mesi prima di diventare un vino ideale per il dessert.