Scegliere lacarta per stampare, anche se sembra una decisione semplice, risulta essere un’azione da compiere con estrema attenzione soprattutto se si hanno particolari esigenze.
Difficilmente si presta attenzione alla carta per stampare anzi, nell’acquisto delle risme solitamente si preferisce l’offerta proposta dal negozio. Innanzitutto bisogna sapere con quale stampante si andrà a stampare: se a getto di inchiostro o laser. Inoltre bisognerebbe valutare una serie di fattori tra cui l’assorbimento e la luminosità della carta.La luminosità consente di stabilire quanto dovranno essere nitide le nostre stampe. Viene solitamente valutata con una scala da 80 a100, pertanto per stampe e fotocopie luminose si dovrà scegliere una carta con luminosità prossima al 100.L’assorbimento invece interessa la capacità della carta di assorbire l’inchiostro. Pertanto maggiore sarà la qualità della carta migliore sarà l’assorbimento. L’obiettivo è evitare che la carta si impregni di inchiostro e diventi morbida, pertanto maggiore sarà la consistenza del foglio maggiore sarà la sua capacità di assorbimento del colore.