Mammografia Siracusaa Villa Rizzo da febbraio 2018 reparto di diagnostica per immagini con nuovi servizi di diagnostica per immagini.
Mammografia Siracusa a Villa Rizzo verranno installati innovativi macchinari per la diagnosi completa di tutte le patologie:
Risonanza magnetica alto campo 1,5 Tesla
Tac multistrato (16 strati)
Mammografo
Ortopantomografo
Mammografia Siracusa - La Tomosintesi mammaria rappresenta un vero passo in avanti nella diagnostica
della mammella, soprattutto se comparata alla Mammografia Digitale 2D. Nell’acquisizione con Tomosintesi, a livelli di dosi comparabili a quelli di
una mammografia digitale, si ottengono immagini della mammella a diverse angolazioni. Poi, un software di elaborazione la ricostruisce sezionandola in fette dello spessore di 1 mm, permettendo così una diagnosi precisa anche in casi di sovrapposizione di immagini e seni difficili.
TAC Siracusa a Villa Rizzo -
TAC Multistrato
(16 strati) apparecchiatura ad acquisizione multistrato compatta con elevate prestazioni diagnostiche in termini di velocità e della qualità delle immagini con bassa esposizione ai raggi X .
Infatti,la capacità di acquisire oltre 32 mm di volume corporeo in un secondo per la durata di 100 s continui di scansione la rendono estremamente rapida per lo studio di tutto il corpo, sezionando il paziente a "fette" di 0,6 mm.
“C’è un vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti”.
È un aforisma che deve far riflettere, non foss’altro perché a coniarlo è stato un certo Henry Ford, fondatore di uno dei più grossi marchi mondiali dell’automobile. E tra i primi a impadronirsi di un concetto di tecnologia avanzata da abbinare anche alle macchine meno prestigiose e costose. Un antesignano, un grande imprenditore che ha continuato a investire su questa convinzione fino all’ultimo giorno della sua vita (Detroit, 7 aprile 1947), pensando prima che al confort alla sicurezza dei passeggeri.
Seguendo questo solco, “Villa Rizzo” di Siracusa ha voluto far salire sul “treno della salute” i propri pazienti, munendo i vagoni/reparti della Casa di Cura delle migliori innovazioni tecnologiche in campo diagnostico, terapeutico e riabilitativo. Ovviamente su quei binari il treno non si ferma e costantemente, nei piani di investimento economico della Casa di Cura, una considerevole quota viene destinata alla ricerca delle apparecchiature di ultimissima generazione. Il progresso medico-scientifico non può essere disgiunto dall’apporto tecno, visto anche quale elemento telematico attraverso la start-up informatica “Sanitbook”.
www.villarizzo.it