Il problema dell’edilizia moderna sicuramente è la personalizzazione. E’ raro infatti trovare degli appartamenti o ville primo ingresso con elementi decorativi particolari. Questo perché l’omologazione dell’edilizia ha portato ad avere periferie uguali, palazzi simili e interi standard. Per alcuni esperti anche questo ha portato alla crisi immobiliare, in quanto i compratori sono sempre alla ricerca di qualcosa che stupisca, mentre in questo modo la voglia di acquistare casa diminuisce drasticamente. Per chi vorrebbe cercare di abbellire e rendere appetibile un immobile ormai da troppo tempo sul mercato, nonostante sia nuovo, sarebbe utile rinnovarlo usando stucchi decorativi. Gli elementi decorativi sono determinanti per distinguere un immobile da un altro, oltre ad aumentarne il valore nel caso di impiego di materiali di pregio. Colonne di marmo con capitelli classici, boiserie in legno nelle pareti, controsoffitti adornati da rosoni, fregi e stucchi decorativi in gesso sono tutti elementi che possono fare la differenza in una trattativa immobiliare, perché un potenziale acquirente può innamorarsi di un rosone classico che adorna il soffitto di una stanza piuttosto che di una parete bianca anonima.

La scelta intelligente degli stucchi decorativi

A pensarci bene, gli stucchi decorativi sono una soluzione furba per rinnovare l’ambiente senza effettivamente intervenire drasticamente. Rosoni, cornici e stucchi in gesso stanno bene con qualunque arredamento, dal più moderno e iper tecnologico, a quello classico e vintage. Certamente non bisogna prendere in giro i compratori: non è dipingendo le pareti e incollando decorazioni di design si possano nascondere i difetti di una casa. E’ meglio prima accertarsi che l’immobile non presenti difetti strutturali o danni, come perdite o problemi legati all’impianto elettrico, in quanto la spesa sarà a carico del venditore anche se si è scoperto il problema dopo la firma del preliminare, quindi è bene cogliere l’occasione per rinnovare l’arredamento e decorare. Il consiglio è concentrarsi su bagno e cucina/angolo cottura, in quanto sono le stanze più usate e forse le più importanti della casa, dove gli spazi devono essere organizzati e gli impianti efficienti. Nulla vieta di aggiungere decorazioni a stucco sul soffitto del bagno, magari un rosone in stile classico, o in cucina una cornice che copra le canalette e allo stesso tempo possa permettere l’inserimento di faretti o luci a LED a strisce. Design, decorazione e funzionalità, in modo da rendere unica la propria proprietà immobiliare e venderla in fretta.