Con lo sfiorare dei 40 gradi all’ombra, la storia si ripete. Ogni anno scatta la corsa alle offerte sui condizionatori. Non importa la marca, il modello o altro, basta che costi poco e ci si tuffa a pesce in ogni negozio che rechi la scritta condizionatori offerte. Per scegliere l’offerta clima più vantaggiosa, però, non bisogna accontentarsi di vedere il prezzo finale di un determinato prodotto, bensì seguire dei parametri ben precisi al fine di avere un risparmio e un’efficienza dell’apparecchio a lungo termine. Più che linee guida, sono consigli che ogni consumatore dovrebbe sapere, tratti dal buonsenso e, perché no, per stimolare la gente ad usufruire di incentivi statali poco conosciuti.

Punti principali condizionatori offerte per risparmiare

Prima di acquistare un climatizzatore in offerta, verificare la classe energetica. Preferire di gran lunga i modelli con la classe energetica A o superiore. E’ vero, costano di più ma i consumi sono molto ridotti. Non vale la pena spendere poco all’acquisto e chiedere un prestito per pagare le bollette. Secondo trucco per accaparrarsi le migliori condizionatori offerte è quello di scegliere i modelli inverter: essi adeguano la potenza alla necessità effettiva, riducendo i cicli di on e off dell’apparecchio. Ricordarsi sempre e comunque che se si acquista un climatizzatore o si sostituisce anche parzialmente il vecchio, si ha diritto a un Ecobonus, una detrazione dall’IRPEF che varia di anno in anno. Chiedere conferma al proprio commercialista prima di fare un acquisto, si può scoprire che il condizionatore te lo paga lo Stato. Questione installazione: a parte il fatto che nel prezzo di offerta dei clima, questo parametro non è mai presente (ergo: l’installazione è sempre a parte), oltre a rivolgersi a personale qualificato, è bene collocare l’apparecchio nella parte più alta possibile della parete. Questo è un trucco: l’aria fredda tende a scendere, quindi si mescolerà meglio all’aria calda. Altro trucco è di posizionare la parte esterna del clima in una zona dove batte eccessivamente il sole e troppo esposta, causa danneggiamenti. Evitare di mettere gli split dietro le tende o i divani, perché le barriere bloccano il fresco. Ovviamente, mai lasciare porte e finestre aperte se l’apparecchio è in funzione, così da evitare gli sprechi dell’aria condizionata. Questo vuol dire anche ponderare bene dove installare, perché è inutile installare un mono split in corridoio se in soggiorno non rinfresca (ma nel disimpegno si muore di freddo). Come per la caldaia, meglio fissare degli orari per evitare gli sprechi e cercare di non invitare i pinguini: si sta bene abbassando di tre gradi sotto la temperatura esterna, oppure, posizionare la funzione deumidificazione per togliere l’umidità. Con questa guida, ogni offerta sui climatizzatori sarà conveniente!