Scopo

Acquistando serramenti in legno alluminio, è importante fare attenzione che per quanto sia buona la qualità dei materiali e la marca possa essere rinomata (come SPI o FINSTRAL che sono tra le principali e più quotate), la manutenzione sarà sempre determinante per mantenere nel tempo i propri serramenti come nuovi e in perfetta efficienza.

Tempi

I tempi delle manutenzioni variano molto e non sono prevedibili a priori dipendo essi molto dall'ambiente in cui opera il serramento, l'esposizione ad agenti atmosferici o ambientali particolari l'esposizione più o meno prolungata al sole, il tasso d’inquinamento ecc. Diciamo che in condizioni di normalità si potrebbe ipotizzare una manutenzione di base ogni sei mesi che diminuisca fino a tre in condizioni di particolare stress del serramento.
Durante la manutenzione un passo importante è la valutazione di eventuali piccoli danneggiamenti quali graffi o segni in modo da sostituire tempestivamente o riparare la parte danneggiata per evitare ulteriori danni all'infisso.
La pulizia sarà da fare con detergenti non aggressivi e di composizione conosciuta, oppure meglio ancora suggeriti dall'installatore o dal produttore.

Superfici in vetro

Le superfici in vetro potranno essere pulite con acqua, spugne e carta di giornale, con eventuale aggiunta di detergenti con aggressivi specifici, importante anche in questo caso non usare mai lisciva alcalina o acidi, utilizzare acqua saponata e un panno, Con cadenza annuale è necessario controllare l’uniformità dei vetri (rotture, depositi, macchie, ecc.) e delle sigillature tra vetro e listoni dell’anta. Per eventuali operazioni specifiche di manutenzione rivolgersi a personale tecnico.

Superfici in alluminio

Nella pulizia della parte in alluminio dei serramenti alluminio legno Monza è sempre importante tenere presente che vanno mantenute tutte le caratteristiche estetiche del materiale, quindi per evitare reazioni mai fare la pulitura della parte esterna durante l'esposizione al sole, mai superare i 25° dell'acqua utilizzare esclusivamente detergenti a PH neutro come quelli per i piatti diluiti, in caso le superfici anodizzate siano molto sporche non bisogna mai grattare o usare acidi per la pulizia, esistono speciali paste abrasive che tutelano il serramento pulendolo.
Leggere con attenzione le indicazioni di uso di tutti i prodotti, come ad esempio serramenti Spi, e seguirle meticolosamente per non intaccare guarnizioni o le superfici verniciate, in caso si trovino parti degradate intervenire subito contattando un tecnico specializzato

Superfici in legno

Per le parti in legno interne le attività di manutenzione necessarie saranno minime, come pulizia con detergenti delicati, come acqua e sapone o detersivi dei piatti visto che le superfici interne non sono esposte al degrado di agenti come inquinamento o luce non sarà necessario riverniciarle. Usare esclusivamente panni morbidi e asciugare perfettamente dopo il lavaggio per evitare di intaccare la superfice. Anche in questo caso la manutenzione è un buon momento per procedere a una verifica fisica per valutare se ci sono stati danneggiamenti fisici da urti o graffi e intervenire di conseguenza con la riparazione o la sostituzione delle parti danneggiate

Ricapitolando

Non devono mai essere usati utensili o arnesi abrasivi o con spigoli vivi come coltelli, lana d’acciaio, spazzole metalliche perché rovinerebbero le superfici. Inoltre anche i prodotti devono avere determinate caratteristiche, sono assolutamente sconsigliati liquidi chimici aggressivi o corrosivi come solventi, prodotti alcalini, acidi, diluenti sintetici.