La proposta artistica di MO.OM, il design hotel e motel di Olgiate Olona, in provincia di Varese e a pochi chilometri dalle bellezze del Lago Maggiore, sceglie di comunicare i suoi plus attraverso le ultimissime tendenze POP dell'arte contemporanea internazionale. Milano, città trend setter e multi culturale ospiterà preso la Galleria Rubin la presentazione del programma di eventi organizzati dall'hotel in collaborazione con l'associazione culturale Atelier Spazio XPO per promuovere l'arte e la cultura giapponese.

Il prossimo 10 maggio si terrà una serata di preview della prima mostra in calendario: "Kawaiizzazioni" di Tomoko Nagao, una delle più importanti esponenti del panorama artistico giapponese contemporaneo. Ai rappresentanti della stampa e agli amanti dell'arte in genere verrà offerto un assaggio delle opere di Tomoko, che kawaiizza - ovvero, traducendo il termine in italiano, "rende carini" - brand, opere d'arte e icone pop di fama mondiale. Il tutto accompagnato da cocktails molecolari offerti da MO.OM.

Inoltre verranno annunciati i successivi appuntamenti dedicati al Sol Levante, che accompagneranno gli ospiti e i frequentatori del MO.OM Hotel fino a maggio del 2013. Se le opere di Tomoko arricchiranno gli ambienti della MO.OM Gallery dall'11 maggio a novembre del 2012, toccherà poi agli scatti di Inbe Kawori, che fotografa il moderno volto della società giapponese, con tutte le sue ricchezze e contraddizioni.

Dalla metà di marzo alla fine di maggio del 2013 sarà invece la volta della mostra "Nipposuggestionàti", una collettiva di arte pop surrealista influenzata da Manga, anime e culture pop giapponesi.

«Dal momento che l'interesse per la cultura pop giapponese è cresciuto in tutto il mondo, MO.OM Hotel ha deciso di organizzare questo calendario di eventi per affermare la propria attenzione e cura per le novità e i trend contemporanei - sottolineano dalla direzione dell'albergo - La nostra offerta va oltre le camere di design, il ristorante e l'area wellness, per appagare anche le esigenze culturali ed estetiche degli ospiti».