La Pontificia Università Lateranense presenta la terza edizione del Master di primo livello inDigital Journalism, destinato a laureati che vogliano acquisire elevate competenze nell’ambito del giornalismo dei nuovi media ma anche di quelli tradizionali. La direzione del Master, realizzato col patrocinio di Confindustria Radio Televisioni, è affidata a Emilio Carelli, già direttore di Tgcom.it e di SkyTg24. Il corso annuale, che inizierà il 16 febbraio 2015, sarà riservato a un massimo di 35 studenti. Fra i docenti che terranno corsi e seminari, il giornalista Rai Antonio Preziosi.

Mons. Enrico Dal Covolo, Rettore PUL e Antonio Preziosi, giornalista Rai

La Pontificia Università Lateranense ha appena pubblicato il bando per la terza edizione delMaster in Digital Journalism, che si terrà nel 2015 presso il Clas (Centro Lateranense Alti Studi). Il Master di primo livello è destinato a laureati che vogliano acquisire elevate competenze pratico-teoriche nell’ambito del giornalismo dei nuovi media ma anche di quelli tradizionali, partendo dalla premessa che in un mondo in completa trasformazione come quello dell’editoria sono necessarie nuove figure professionali, tecnologiche e culturali. La direzione del Master è affidata a Emilio Carelli, già direttore di Tgcom.it e di SkyTg24. Condirettore èDario E. Viganò, direttore del Centro Televisivo Vaticano.
Il corso annuale, che inizierà il 16 febbraio 2015, sarà riservato a un massimo di 35 studenti e si propone di consentire ai partecipanti di comprendere le dinamiche dei rapporti tra giornalismo e media digitali, ma soprattutto di sviluppare tutte le competenze necessarie nel mondo dell’informazione online, radio e tv, gestendo i cambiamenti che l’avvento della tecnologia digitale sta apportando, senza prescindere dalla deontologia e dai riferimenti giuridici e normativi propri del settore.
Tra le competenze che il Master vuole trasmettere ai partecipanti, sia aspiranti giornalisti multimediali che professionisti già inseriti nelle redazioni, ci sono la capacità di operare sul web, progettare un social media planning e prodotti multimediali, mettere in atto competenze imprenditoriali per un’eventuale start-up dopo aver approfondito le relative strategie di successo. Verrà infine sviluppata la capacità di progettare e realizzare contenuti e audiovisivi per tv, giornali, web e dispositivi mobili e gestire le problematiche legali e legislative relative ai nuovi media, come quelle della libertà di stampa, del diritto d’autore e della proprietà dei contenuti in rete. Fra le novità di quest’anno l’inserimento nel piano didattico di un corso di “mobile journalism” con relative esercitazioni pratiche.
Il Master è realizzato col patrocinio di Confindustria Radio Televisioni. Fra i docenti che terranno corsi e seminari, Giulio Anselmi, Marco Montemagno, Marco Pratellesi, Guido Scorza, Marcello Sorgi, Fiorenza Sarzanini, Lucia Annunziata, Enrico Mentana, Rodolfo De Laurentiis, Ruben Razzante, Enrico Menduni, Antonio Preziosi e Eric Gerritsen.
Le lezioni teoriche saranno integrate da esercitazioni pratiche che forniranno allo specializzando anche gli strumenti fondamentali per generare contenuti digitali. A tutti verrà garantito uno stage presso le più importanti realtà dell’informazione digitale. La chiusura delle iscrizioni al Master è prevista per il 31 gennaio 2015.
Per informazioni: Pontificia Università Lateranense |
e-mail a: info.clas@pul.it; comunicazione@pul.it segreteria.clas@pul.it
Tel. 06.69895607 Fax: 06.69886539
FONTE: Repubblica