Come ricorrere all’impermeabilizzazione balconi?
A questa richiesta si potrebbe dare una risposta:
attraverso la distruzione del massetto che c'è; la rimozione o il restauro della logorata guaina impermeabilizzante; la ricostruzione del massetto o la fornitura e il reincollaggio della nuova pavimentazione.
Ancora è possibile effettuare il trattamento di impermeabilizzazione adoperando composti cemento-plastici elastici; oppure l’incollaggio con collanti impermeabilizzanti di una recente pavimentazione.

Ma se non si vuole buttar giù il pavimento e il rivestimento esistente, salvando anche un bel po' di tempo e denaro, è possibile ricorrere alla soluzione protech balcony. Codesta è una recente soluzione impermeabilizzante composta da un miscuglio di materiali, come resine siliconiche e polimeri organici catalizzati, la quale è impiegata direttamente sui pavimenti dei balconi piastrellati. Questa è una soluzione superfluida che include un solvente ad abbondante penetrazione, il quale si trasforma in un gel corposo in grado di penetrare nei pori e nelle micro spaccature della superficie da impermeabilizzare.

Come si usa?
Innanzitutto è necessario detergere a fondo il supporto, successivamente diluite il detergente acido con po' di acqua in rapporto alle quantità di impurità sulla superficie da sgrassare. Mettete poi la soluzione sulla superficie e cospargetela. Bisogna far agire per quindici minuti per consentire la reazione acida, schiumosa e successivamente lavare con acqua adeguatamente. Terminata la pulizia, risulterà davvero più facile individuare le parti di stuccatura fra le mattonelle latenti e quelle non stuccate. In questo modo si passerà a stuccare con attenzione tali zone con dello stucco impermeabile.

Dopo che lo stucco fra le piastrelle ed il battiscopa sarà asciutto, versare il protech balcony sulla superficie da rendere impermeabile, e fare in modo da spalmarlo maggiormente sulle fughe tra le mattonelle e sul battiscopa. Lasciate agire per 1 ora prima di passare al test di allagamento superficiale.
Infine si potrà rimuovere il materiale in surplus servendovi di uno strofinaccio bagnato con un po' di benzina oppure diluente nitro.

Fonte: Link