Redditometro strumento di selezione - Dopo l'audizione di Befera, il quale ha dichiarato che il redditometro avrà più una funzione di selezione che di calcolo del reddito del contribuente, l'attenzione è puntata tutta sullo spesometro. Sarà infatti quest'ultimo strumento a effettuare il calcolo del reddito presunto del cittadino, ed a breve l'agenzia delle Entrate emanerà un provvedimento per chiarire gli ultimi dubbi.
In arrivo circolare esplicativa - La circolare dovrebbe chiarire soprattutto le modalità delle comunicazioni da effettuare, accogliendo anche le modifiche previste dal decreto fiscale ( Dl 16/2012). La comunicazione non dovrebbe essere un modello dichiarativo ma piuttosto un tracciato record in modo da consentire più agevolmente l'aggiornamento informatico.
Uno dei dubbi più frequenti è quello se le fatture debbano essere trasmesse in modo aggregato per singolo fornitore/cliente o in modo analitico. Secondo i programmatori è più appropriata un puntuale invio analitico delle comunicazioni, e sembra che l'amministrazione sia orientata a seguire questa scelta. Per quanto riguarda la data da inserire, molto probabilmente si inserirà la data in cui i documenti contabili sono annotati nel registro, piuttosto che la data di emissione o invio delle fatture.
Esenzioni - In merito alle operazioni da segnalare sembra che l'amministrazione abbia le idee chiare su schede carburante ed operazioni sotto i 300 euro. Le schede dovrebbero essere escluse in quanto documenti difficili da classificare, mentre le operazioni sotto i 300 euro riepilogate unitariamente non dovrebbero rientrare nel calcolo previsto dal software, e quindi non sono da segnalare.
Altro dubbio era quello della comunicazione delle operazioni fatte attraverso commercio elettronico e pagate con carta di credito. Anche in questo caso, se le operazioni riguardano transazioni B2C non dovrebbero rientrare nel novero delle comunicazioni da fare. Da ultimo occorre segnalare anche che è stata fatta una proposta per eliminare la comunicazione di noleggi e leasing per le operazioni di noleggio, in quanto queste sono da inserire nello spesometro. L'utilizzatore dovrà invece riepilogare noleggi e leasing ed inserirli nello spesometro.
HomeHome